Uomini e donne, diversi anche on line.

Perché acquistiamo on line e soprattutto, qual è il nostro atteggiamento durante la fase di scelta e acquisto?
Uomini e donne, diversi anche on line.
L’uomo ha sempre un atteggiamento più razionale e proprio per questo motivo quando entra in un negozio on line sa già cosa acquistare e perché. Infatti egli è motivato dal bisogno di ottenere il prodotto, perché irreperibile altrove o perché on line ha cercato tutte le informazioni di cui necessitava e finalmente ha trovato il negozio giusto in cui procedere all’acquisto.

Il suo tempo di acquisto è solitamente molto breve: entro, compro, esco. Se reputo efficiente il negozio, forse ci torno.

La donna, invece, ha un approccio molto più emotivo negli acquisti on line.

Il suo obiettivo è acquistare al miglior prezzo possibile, trovare informazioni soddisfacenti e avere un contatto diretto la rende più sicura. Ha bisogno di approfondire la sua ricerca, proprio per questo motivo, il più delle volte essa diventa molto lunga e complessa perché difficilmente rimane soddisfatta.

Il tempo di acquisto è più lungo, controlla in maniera più approfondita tutti i dettagli di spedizione e ricezione della merce, così come i dettagli del prodotto scelto. Soprattutto, ama risparmiare, andare alla ricerca di deals e coupons.

Cosa influenza la scelta di uno shop on line?

L’uomo si affida molto ai forum, alle riviste di settore, alle video-recensioni; la donna invece, ama confrontarsi con amici e parenti e si lascia influenzare maggiormente dalle opinioni del gruppo e dagli addetti alla vendita o customer care. I social media contano molto nella scelta di entrambi, ma le donne, utilizzando alcuni canali in particolare, ad esempio instagram e blog specifici, fanno molto affidamento su opinioni e recensioni.
Importante per un e-commerce è riuscire a captare le motivazioni del singolo consumatore, studiarne il comportamento, capire da quale dispositivo acquista, in quali orari, quale prodotto lo ha portato nel nostro negozio e come ci è arrivato.

Importante è anche capire se si è trattato di un  impulse buyer e se è più tornato nel nostro negozio.

Riconoscere un impulse buyer non è difficile, basta seguire il suo percorso fatto all’interno del nostro shop on line. Se non ha digitato alcuna parola, nel campo di ricerca, inerente il prodotto acquistato o non lo ha cercato nel menù di navigazione, vuol dire che è stato attratto da qualche particolare del prodotto o da una pubblicità che gli è comparsa sott’occhio.
L’acquisto di impulso è più facilmente gestibile in un negozio fisico, ovviamente, ma non è detto che questo non si possa fare allo stesso modo in un sito web.

Ricordate la “Cross Selling”? Ebbene, quella è un’ottima strategia di marketing on line.

Uomini e donne, diversi anche on line. Studia il comportamento in fase di acquisto e lavora su strategie da attuare. Una valida strategia di marketing è la Cross Selling.
Uomini e donne, diversi anche on line.
Studia il comportamento in fase di acquisto e lavora su strategie da attuare. Una valida strategia di marketing è la Cross Selling.

Basta far apparire un prodotto complementare a quello inserito nel carrello. Ad esempio, se è stato acquistato un mascara, possiamo mostrare un pettinino per le ciglia con una frase del tipo “Pettina le tue ciglia prima di passare il mascara, esse appariranno più lunghe, più ordinate e il tuo sguardo più profondo e sensuale”.
Ugual cosa si potrebbe fare se si stanno acquistando degli auricolari per il proprio telefono o lettore musicale, proponendo uno sdoppiatore audio mettendo in risalto la comodità di utilizzare una solo console o lettore musicale comodamente in due, anche se il proprio compagno ne è sprovvisto.
Vendere non è facile, perché la concorrenza è spietata, ma l’ingegno, la cura per i dettagli e per le esigenze dei nostri clienti sono un valido sostegno alla nostra passione per l’on line business.

Studiare le strategie per la buona riuscita dell’azienda è il nostro compito quotidiano.

Roberta De Simone

Annunci

Sms marketing e E-mail marketing: guadagna il click.

Sms marketing e e-mail marketing sono forme di comunicazione che stanno sempre più prendendo piede. Ci iscriviamo a newsletter volutamente o riceviamo sms ed e-mail perché iscritti ad un altro sito, il quale però è collegato a quello da cui riceviamo informazioni e notizie.
L’obiettivo di questi due strumenti è il medesimo: creare engagement, fidelizzare i clienti e incrementare le vendite.

L’ utente ha sempre grandi aspettative, perché comprare on line deve essere di gran lunga migliore di comprare nel negozio sotto casa o in centro.

Ciò vuol dire che l’utente si aspetta di trovare offerte, quindi prezzi vantaggiosi, prodotti difficilmente reperibili, che cerca da tanto tempo o i cosiddetti prodotti di nicchia.

Noi dobbiamo sapergli offrire ciò che lui desidera, nel modo più appetibile possibile.

– Un prodotto utile, interessante, di cui ho bisogno o che desidero è adesso al centro dei miei pensieri. Ecco, ho appena ricevuto una e-mail in cui il negozio pincopallinoblabla.com mi sta offrendo il prodotto che tanto desideravo ad un prezzo imbattibile! Click! Il gioco è fatto, sono entrato nel negozio on line.. mmm.. e adesso, che faccio? Come si acquista? Ci sono le spese di spedizione!  Mi devo registrare e devo scrivere tutte queste informazioni personali. Il sito si vede male, non è responsive. –
X. Finestra chiusa.
Per un sito fatto male, non usabile, non chiaro, troppo pieno di cose futili o in cui si richiedono più informazioni del necessario, non vi sono sms marketing e e-mail marketing che tengano.
E-mail e sms sono grandi strumenti di comunicazione soprattutto se il sito web è responsive. Ormai un’alta percentuale di persone possiede un indirizzo e-mail, anche se non sempre esso è quotidianamente utilizzato. Tante volte, inoltre, può capitare che una e-mail finisca nello spam e il nostro lavoro finisca per aria. Altre volte, l’email non viene neanche mai aperta, si confonde tra le tante che si ricevono o non c’è affatto l’interesse nell’aprirla perché l’oggetto, il più delle volte, è poco accattivante e per niente persuasivo.
Tanti, ancora, lasciano un indirizzo e-mail fasullo perché non desiderano ricevere comunicazioni, pubblicità, newsletter.
Insomma, l’e-mail marketing è utile, veloce, economico, mirato, eppure talvolta risulta essere un flop.
Il motivo è sempre lo stesso: il cliente.

Per poter riuscire in un’attività di comunicazione efficace, con elevato numero di clienti e continua espansione di vendite,  non si può puntare sulla massa, soprattutto se si tratta di un e-commerce.
Bisogna targettizzare, individualizzzare una massa. Non tutti hanno stessi gusti, interessi, abitudini.

Se si è amanti degli accessori per moto, difficilmente si aprirà una newsletter sulle creme anti-cellulite, ad esempio.
Non che una escluda l’altra, ma è più probabile che una crema del genere sia gradita da qualcuno che in precedenza abbia acquistato prodotti simili o abbia espresso in questionari, da noi lanciati, piacere ed interesse per determinate categorie di prodotti.
Insomma, inviare e-mail e non ottenere risultati soddisfacenti, in questi casi, non lascia meravigliati.

sms marketing e e-mail marketing: guadagna il click
sms marketing e e-mail marketing: guadagna il click

Ma cosa cambia invece con gli sms marketing?
Anch’essa è una forma di comunicazione rapida, economica, universale, ma forse più affidabile e vi è meno perdita di informazioni.

Vi è, infatti, una percentuale più elevata di sms letti rispetto alle e-mail aperte, poi lette.

Sono un ottimo strumento specie in caso di offerte last minute o promozioni valide per poche ore o giorni. Bisogna saper catturare l’attenzione del destinatario con parole semplici, ma persuasive, che spingano all’azione desiderata, specie puntando al “tempo che sta per scadere” per ritirare il premio guadagnato con i punti raggiunti dalla fidelity card, o per ricordare di un’offerta settimanale, stagionale, personale, che sta per giungere al termine.
Importante è costruire una relazione, inviando ad esempio settimanalmente un sms, anche solo per avvisare che in negozio sono arrivati nuovi prodotti, tra cui limited edition, ad esempio; inviare il codice tracking della spedizione o per avvisare che la spedizione sta per partire.
Inoltre, risulta maggiormente utile nel caso in cui si vuole comunicare un cambio di programma, l’apertura di un nuovo negozio della propria catena, partecipazione a contest o invito a scaricare la nuova app.
E mail marketing e sms marketing possono anche viaggiare in sintonia, ma dobbiamo ricordare che devono essere utilizzate per comunicare emozioni e proposte differenti, rivolgendosi in maniera differenziata al proprio pubblico.
Le offerte si cercano, si desiderano, ma ricordiamo il content marketing perché l’utente ama i contenuti e il suo obiettivo principale è la soddisfazione. Se manca quello manca il click finale.

Roberta De Simone